Corso gratuito: Come difendere la propria privacy su facebook

Con questo articolo ho intenzione di iniziare un corso gratuito dove insegnerò a configurare Facebook per proteggere la propria privacy ed avere il controllo sui contenuti pubblicati. Per essere più chiaro elenco i 9 punti che verranno trattati in questa guida per proteggere la privacy su Facebook.

In questo corso gratuito per proteggere la tua privacy su Facebook vedremo:

Come difendere privacy Facebook

1. come rimuovere il tuo nome dai risultati di ricerca su Google

2. come rimuovere il tuo nome dai risultati di ricerca su facebook

3. come mantenere privata la tua rete di amicizie

4. come creare gruppi di amici e assegnare permessi diversi

5. come decidere chi può vedere i tuoi album

6. come rendere private le informazioni del tuo contatto

7. come evitare che vengano pubblicate foto compromettenti

8. come evitare post indesiderati nella tua bacheca

9. come cancellare l’account Facebook definitivamente

Come si svolgerà questo corso gratuito per imparare a difendere la privacy su Facebook?

Ognuno di questi punti verrà trattato nel corso di questa settimana, negli articoli che pubblicherò giorno dopo giorno. Iscriviti ai feeds per seguire questo corso gratuito sulla privacy di Facebook oppure torna a visitarmi durante la settimana ed ogni giorno troverai nuove parti della guida.

Finalmente potrai sapere tutto quel che ti serve per stare tranquillo, “privacy parlando” :), su Facebook. Risolvendo i punti sopra elencati risponderò alle più frequenti domande che gli utenti fanno a riguardo di Facebook.

Con questo corso gratuito, imparerai a configurare il tuo account facebook per avere il pieno controllo di tutte le informazioni pubblicate, dalle foto, ai video, ai tags ecc. Potrai impedire che persone scorrette pubblichino contenuti compromettenti e imbarazzanti.

Ora sai di cosa parleremo in questo corso gratuito per difendere la tua privacy su Facebook, diviso in articoli che pubblicherò giornalmente a partire da domani. Ti aspetto!

11 Commenti

Lascia un commento