Miglior antivirus 2011 nella rilevazione delle minacce

Analizzando gli ultimi test effettuati da AV-Comparatives ad Agosto 2011, possiamo estrapolare i migliori antivirus, ad oggi, nella rilevazione delle minacce.

Per i test sono stati utilizzati 200 mila malware tra i più aggiornati e presenti oggigiorno nel web. Tra questi ben l’82,7% è rappresentato da Trojan, il 10% da Backdoor e Bot, il 4,7% da Worm e il 2,7% da virus e altri malware.

Per i test sono stati presi in considerazione 20 tra i più diffusi antivirus esistenti. Di seguito la lista completa:

  • Avast! free antivirus
  • AVG antivirus
  • AVIRA Antivir Personal
  • BitDefender Anti-Virus
  • eScan Antivirus
  • ESET NOD32 Antivirus
  • F-Secure Anti-Virus
  • G Data Antivirus
  • K7 TotalSecurity
  • Kaspersky Anti-Virus
  • McAfee Antivirus Plus
  • Microsoft Security Essentials
  • Panda Cloud Antivirus Free
  • Pc Tools Spyware Doctor con Antivirus
  • Qihoo 360 Antivirus
  • Sophos Anti-Virus
  • Symantec Norton ANti-Virus
  • Trend Micro Titanium Antivirus Plus
  • Trustport Antivirus
  • Webroot Antivirus con Spy Sweeper

Miglior antivirus nella rilevazione malware

Secondo i risultati riportati dai test effettuati da AV-Comparatives, questa è la classifica dei migliori antivirus nella rilevazione delle minacce:

G Data spicca in cima alla classifica con quasi il 100% di malware rilevati, seguito da Trustport, Avira e a sorpresa anche Qihoo. Ultimo con solo l’85.6% di malware rilevati è K7, anticipato da PC Tools, anch’esso al di sotto del 90% di rilevazioni.

Falsi allarmi

Per correttezza è giusto riportare non solo i risultati del test sulla rilevazione, ma anche quello dove vengono presi in considerazione i falsi positivi, ovvero tutte quelle non-minacce che vengono erroneamente considerate tali.

Come possiamo notare, l’unico a non aver rilevato nemmeno un falso positivo è McAfee, seguito da Kaspersky, Microsoft e Panda con un solo falso positivo rilevato. Tra i peggiori, per non dire inaccettabili, troviamo TrustPort con ben 59 FP, anticipato da Symantec con 57 e AVG con 51. Peccato per quest’ultimo, personalmente mi ha un po’ sorpreso vederlo comportarsi così male durante i test.

Conclusioni sul miglior antivirus

Facendo un bilancio tra percentuale di rilevazione delle minacce e falsi positivi, potremo dire che G Data è senz’altro l’antivirus che ha saputo comportarsi meglio, con una rilevazione delle minacce del 99.7% e 14 falsi positivi. E’ vero che si trova soltanto a metà classifica tra i rilevatori di FP, ma si tratta pur sempre di sole 14 rilevazioni sbagliate su quasi un 100% di malware rilevati.

Trustport invece, nonostante la seconda posizione nei risultati della rilevazione malware, non può certo esser considerata un’ottima soluzione di sicurezza, almeno fino a quando non avrà sistemato il problema dei troppi falsi positivi erroneamente segnalati. 59 FP in confronto ai 14 di G Data segnano una notevole differenza.

Ottimo Avira, terzo con il 99.5 di minacce rilevate e sesto nei falsi positivi, con solo 11 rilevazioni, persino meno di G Data. All’incirca stessi risultati di Panda, che con il 99.3% di rilevazioni si avvicina ad Avira, comportandosi però meglio con i falsi positivi, rilevandone soltanto 1.

I migliori 3 antivirus nella rilevazione delle minacce

Se dovessi stabilire una classifica dei migliori tre antivirus nella rilevazione delle minacce, prendendo in considerazione gli affidabilissimi test di AV-Comparatives di agosto 2011, potrei stabilirla in questo modo:

1. G Data

2. Avira

3. Panda

1 Commento

    io ho avast, quali sono i suoi lati negativi?

Lascia un commento